REVERSE LOGISTIC

Reverse Logistics è un termine che sintetizza tutta l’attività di gestione logistica dedicata al rientro dei prodotti usati/obsoleti, alla gestione degli stessi, per il riutilizzo o per l’eventuale smaltimento; si tratta in poche parole di distribuzione inversa che induce i beni e le informazioni a viaggiare in direzione opposta rispetto alle normali attività logistiche.

Nei settori nei quali opera TECNOTRANS, crescente importanza è attribuita ai flussi di ritorno dei prodotti che hanno terminato il percorso della Forward Supply Chain o che devono essere riutilizzati.

La Logistica di Ritorno risponde all’esigenza delle industrie di realizzare un efficiente sistema di recupero e trattamento dei prodotti usati/obsoleti; nella fattispecie TECNOTRANS si occupa di apparecchiature informatiche, stampanti, apparati per telecomunicazione, apparecchiature scientifiche, medicali, arredi di negozi e uffici ecc

Le motivazioni principali che portano alla generazione di flussi di ritorno sono:

1) economiche: nel mercato odierno l’obsolescenza dei prodotti tecnologici è rapida e la consolidata concezione del prodotto fisico come parte del servizio offerto al cliente rende necessario il riutilizzo dei materiali che lo compongono

2) ambientali: le attività di recupero e smaltimento dei prodotti in fase di ritorno riducono l’impatto ambientale generato dai flussi inversi e contribuiscono a una maggiore razionalizzazione delle risorse economiche. Questa è la ragione principale per cui le nuove leggi europee obbligano i produttori a occuparsi del “ritorno” dei beni dal consumatore.

TECNOTRANS da tempo ha acquisito una particolare specializzazione e si impegna ad effettuare servizi di reverse logistics in modo rispettoso ed efficace, servendosi dei propri mezzi, magazzini ed autorizzazioni.